KB 1909

KB1909 Finančna delniška družba

domenica, 17.12.2017
slovensko   contatti

 
 

ARTE DEL ‘900 TRA ITALIA E SLOVENIA

Protagonista della mostra che si svolgerà dal 21 aprile al 17 giugno 2012nell’importante cornice del Salone degli Incanti di Trieste, è l’arte del No- vecento tra Italia e Slovenia. La rassegna presenta opere di artisti di cultura slovena che hanno operato nel secolo passato sulla scena artistica sia italiana sia slovena, a Trieste e a Gorizia, al confine tra due realtà culturali. La mostra comprende circa centocinquanta lavori tra dipinti, tecniche mi- ste, disegni, incisioni.
Gli orizzonti che si dischiudono con questa esposizione ci consentono di gettare uno sguardo su opere in generale ancora poco note al grande pub- blico, realizzate in un territorio che nel secolo passato è stato al centro di grandi sconvolgimenti. Gli “artisti di frontiera” ne hanno sicuramente risentito, ma hanno saputo reagire agli avvenimenti con determinazione, in modo positivo e fortemente identitario, assumendo un ruolo molto im- portante nella vita culturale e artistica di questo territorio.
Le opere esposte provengono per la maggior parte dalla Collezione della società KB1909 di Gorizia, che svolge da tempo una sorta di mecenati- smo mirato, attento alla conservazione e valorizzazione della produzione degli artisti locali. Ad esse si sono aggiunte una quarantina di opere di autori sloveni legati al territorio, recentemente entrate in possesso della Banca Monte dei Paschi di Siena e concesse in comodato d’uso alla società KB1909. Vi sono poi anche alcune opere appartenenti alle istituzioni slovene operanti nel territorio.

PERCORSO ESPOSITIVO

La mostra si apre con le opere di alcuni autori nati nell’ultimo quarto del XIX° secolo e attivi soprattutto nella prima metà del XX° secolo. Poco sensibili alle novità dei movimenti postimpressionisti, essi hanno continuato a operare nell’ambito del realismo romantico ottocentesco e di un moderato impressionismo. Appartengono a questo gruppo il ritrattista Avgust Bucik, gli acquerellisti Cvetko Ščuka e Avgusta Šantel jr., il vedutista autodidatta Silvester Godina e il marinista Albert Sirk. Seguono poi gli autori nati a cavallo del XX° secolo, che si sono formati nel periodo tra le due guerre all’insegna dei vari movimenti artistici europei del Novecento e sono stati particolarmente attivi nei primi de- cenni del secondo dopoguerra. Fanno parte di questo gruppo alcuni degli artisti più noti e celebrati anche al di fuori dal nostro territorio, come Veno Pilon, Luigi Spazzapan, Ivan Čargo, Avgust Černigoj, Tone Kralj, Riko Debenjak, Milko Bambič, Lojze Spacal, Anton Zoran Mušič. Accanto ad essi alcuni autori meno noti, ma non perciò meno importanti, come Jože Cesar, Rudolf Saksida, Bogdan Grom, Robert Hlavaty, Avrelij Lukežič, Anton Mihelič. La rassegna si chiude con le opere degli artisti appartenenti alle generazioni che si sono formate nel clima delle correnti artistiche della seconda metà del XX° secolo: alcuni sono prematuramente scomparsi dalla scena artistica, mentre la maggioranza di essi è attiva ancora oggigiorno. Rientrano in questo gruppo Silvester Komel, Paolo Petricig, Demetrij Cej, Andrej Kosič, Deziderij Švara, Robert Faganel, Klavdij Palčič, Vladimir Klanjšček, Franko Vecchiet, Boris Zulian, Edi Žerjal, Franko Volk, Robert Kozman, Hijacint Jussa, Alfred De Locatelli, Patrizia Devidè, Jasna Merkù, Zora Koren Škerk. Nell’intento di rendere più leggibile una mostra sicuramente interessante, ma nello stesso tempo anche piuttosto complessa, si è pensato di darle un taglio per quanto possibile cronologico, mediato da raggruppamenti sezionali strutturati per autore, genere, stile o tecnica pittorica. Vi sono infatti sezioni dedicate al paesaggio e al ritratto, all’acquerello e al monotipo, ad una scuola o a un gruppo artistico. Il visitatore avrà non solo la possibilità di ammirare le opere realizzate dagli artisti nel secolo appena trascorso, ma potrà rendersi anche conto del loro valore documentario, della loro capacità di fornire una testimonianza, la più ampia possibile, della ricchezza e varietà del patrimonio artistico e culturale del nostro territorio.

Brochure mostra

Gruppo KB1909 Skupina - The Art Collection